Fashion

Continua l’ascesa di Miu Miu

Articolo di

Ruben Di Bert

A trent’anni dalla sua fondazione, Miu Miu non è mai stata così in forma. Il marchio, nato nel 1993 come rappresentazione più libera della creatività di Miuccia Prada, ha infatti scalato la classifica mondiale dei brand più desiderati del momento conquistando per la prima volta la vetta del Lyst Index

Non solo ha superato la “sorella maggiore” Prada (presente al terzo posto della top 10), ma ha confermato un intero anno di successi. È infatti da quando è stato presentato il famoso set della collezione primavera/estate 2022 che Miu Miu è diventata la marca preferita delle it-girl e da allora la domanda dei suoi prodotti ha continuato a crescere.

Articoli come le ballerine, il cardigan in cashmere con mini logo e la borsa Arcadie sono diventati dei veri e propri cult, raccogliendo milioni e milioni di visualizzazioni su TikTok e le altre piattaforme social. Inoltre, a incidere sono state anche la campagna con protagoniste Emma Corrin, Ethel Cain e Zaya Wade, la collaborazione con Church’s e quella con New Balance, oltre che il lancio del Miu Miu Women’s Tales Committee e l’evento Miu Miu Summer Club a Malibu.

Attraverso il suo brand più giovane, Miuccia Prada è dunque riuscita ancora una volta a dimostrare la sua abilità nell’interpretare i desideri e le tendenze del momento. Il suo stile, volutamente lontano dall’immaginario estetico tradizionale, racconta l’anima più ribelle e seducente della femminilità contemporanea e si fa portavoce di una certa consapevolezza oscillando tra spirito naif e sovversione. Insomma, come si fa a resistergli?