Fashion

Ora secondo TikTok le magliette da calcio sono cool

Articolo di

Andrea Mascia

C’è veramente un filo conduttore in grado di legare Knebworth, Jonah Hill, TikTok e lo stereotipo del ragazzo bianco etero inglese? La risposta è decisamente sì. Il backgroung britpop degli anni ’90, che ha influenzato direttamente la nostra cultura, proviene dai fratelli Gallagher. I loro outfit con adidas Samba e Spezial, tracksuit Umbro e cappelli da pescatore hanno definito per anni un’estetica da stadio che è diventata protagonista nel vestiario di tutti i giorni.

Anche in questo caso, TikTok ha funzionato da bolla per contenere – prima – e far esplodere – poi – un’estetica che è diventata parte di un trend: se digitiamo “Bloke Core” nella barra di ricerca di TikTok ci imbattiamo in migliaia di video di ragazzi che indossano il buon vecchio abbigliamento da stadio. Ma non come siamo abituati a vederlo indossato oggi con brand come Lyle & Scott, New Balance 991 e Persol: gli utenti di TikTok che hanno mandato in tendenza il Bloke Core sembrano essere catapultati negli anni ’90. Nei loro outfit c’è sempre la presenza di una jersey vintage, accompagnata da adidas Samba, denim e calze bianche alte.

@stringbeanboy13 Link the boys and head down the boozer, pick up a couple packets before heading down the club to pull a couple richards, choong tings only though, afterwardsbun a couple zoots to get a sleep, nolong ting#fyp #blokecore #mancity ♬ That’s Entertainment – The Jam

Non scopriamo questi look nel 2022, né tantomeno si tratta di un fenomeno collegabile ai grandfather fits, perché queste combinazioni di prodotti non hanno distinzione di età. Chiaramente – se si è creata un’onda – è perché l’estetica da stadio fatta di tracksuit e sneakers adidas è stata ripresentata anche da brand come Gucci, oltre ovviamente a Supreme, Palace e Aimé Leon Dore e al recente annuncio da parte di adidas che realizzerà un’adidas Spezial in collaborazione con Liam Gallagher. In Italia, invece, ad aver portato questa football aesthetic ci hanno pensato marchi come Iuter e Calcetto Eleganza. Allo stesso tempo, il termine ha guadagnato talmente tanto successo da diventare parte ancora più integrante dello slang del Regno Unito, al punto che la parola in questione è finita anche sul famoso sito/archivio di meme Know your meme.

Che le magliette da calcio sarebbero tornate ad essere indossate negli outfit di tutti i giorni era nell’aria: Jonah Hill, Drake, Lil Peep erano stati spottati negli ultimi anni con la jersey rosa della Juventus stagione 2015/2016, ma non avevamo una parola per indicare il nome di questa moda, per non menzionare la collezione 2020/2021 di Pharrell Williams, che con adidas ha riportato in gioco, in maniera più giocosa, vecchie jersey di storici club di calcio.

La diffusione del Bloke Core è l’ennesima conferma di come l’anti-fashion abbia sempre più potere di diventare fashion: i fit del Bloke Core non prevedono brand luxury, bensì l’ennesima vittoria del vintage e dei look rétro. Non è una casualità che ad aver influenzato questo mondo sia stato il calcio, non perché sia lo sport più famoso del mondo, ma perché la sua natura è stata in grado di confluire perfettamente nello streetwear. Proviamo ad immaginare se il golf – considerato come sport high culture – avesse mai permeato la cultura di massa, la risposta sarebbe stata chiaramente negativa. Possiamo parlare quindi – anche questa volta – di una moda tutta inglese, che parte da una visione calcio-centrica e trova vita nella nostalgia post-britpop, questa volta molto distante dalla working class hero e un po’ vicino al fashion.