Sport

L’Inter guida l’ondata di terze maglie Nike

Articolo di

Claudio Pavesi

Nike ha lanciato le terze maglie delle sue squadre di punta e sono quantomeno particolari, con pochi riferimenti al passato del club e molto di più al mondo del lifestyle e alle sneakers dello Swoosh.

L’unica vera eccezione sembra essere l’Inter. Le strisce orizzontali su toni di grigio, il dettaglio in giallo e il logo centrale ricordano ovviamente la storica maglia del 1998 e la conseguente riedizione del 2004-05.

Nonostante la maglia dei nerazzurri abbia dei riferimenti al passato del club, tutte le terze maglie 2020-21 delle squadre principali Nike saranno esplicitamente collegate a sneakers del brand. Il kit interista infatti si lega alle classiche Nike Air Max 97 OG QS “Silver Bullet” per l’uso del grigio. L’altra squadra italiana invece, la Roma, si collega a tutte le accezioni della colorazione “Safari”. La Roma continuerà anche nella produzione della
nuovissima NBHD Air Max 90 ispirata alla Roma, che verrà rilasciata come parte della più ampia collezione del club.

La discussa e criticatissima maglia del Chelsea invece è un richiamo alla Nike Air Max 180 “Ultramarine”, oltre che al rosso su righe verticali che il Chelsea utilizzava nella seconda metà degli anni ’80.

La terza maglia del Barcellona invece sarà rosa per la prima volta nella sua storia, con accenni in teal su calzettoni e pantaloncini. Si tratta di un anno particolare per i catalani, prima le maglie sono passate per un gigantesco difetto di produzione che le ha portate al ritiro, poi c’è stato la rivelazione sulla cessione di Messi e ora il Barcellona si ritrova una nuova maglia che non ha precedenti o accenni al club ma solo alle Nike Air Max 90 “South Beach”.

Sempre legata alle Air Max 90 è la maglia dell’Atletico Madrid, in cui il colore “Volt” della maglia e delle storiche sneakers dello Swoosh si mischia con una trama marmorizzata che richiama la Fontana di Nettuno, uno dei simboli della città.

La più azzardata di queste terze maglie è certamente quella del Lipsia, ricca di diverse tonalità di blu e azzurro che si mischiano tra dettagli arancioni. Il perfetto match di questo kit lo si può trovare nella colorazione OG delle Nike Air Max Deluxe, modello che lasciò il mercato nel 1999 salvo poi tornare prepotentemente nel 2018 sia con colorway classiche che in collaborazioni, come ad esempio quella con Skepta. Un’altra ispirazione è la Air Max 98.

La terza maglia del Tottenham è invece tremendamente londinese, essendo caratterizzata da diversi toni di giallo su più livelli di strisce orizzontali, proprio come le Air Max 95. La scritta “Spurs” sui calzettoni infatti è realizzata nel font utilizzato per lo storico modello di Nike, particolarmente iconico nelle strade britanniche.

Il Galatasaray invece non è tra i più grandi club di Nike ma il pubblico turco è uno dei più attivi, specie in ambito calcistico, quindi lo Swoosh non poteva non inserire la squadra di Istanbul nel mix. I tradizionali giallo e rosso del club turco sfumano l’uno nell’altro, circondati da dettagli neri. Nel caso non vi venisse in mente nulla, l’ispirazione consiste nelle Nike Air Max Plus Tn “Sunset”.

A ogni maglia verrà associata una scarpa di nuova generazione che seguirà l’estetica della maglia e contestualmente arriverà sul mercato cercando di portare stili iconici di Nike in modelli nuovi e dal minore impatto storico.