Fashion

Skepta, slowthai e Roberto Bolle nella collezione segreta di Bottega Veneta

Articolo di

Ruben Di Bert

Due mesi fa Bottega Veneta irrompeva dal silenzio social con una sfilata top secret tenutasi al Berghain di Berlino. Presente all’evento una cerchia ristretta di ospiti che andava a confermare quell’attitudine da società segreta incredibilmente portata avanti da Daniel Lee. Nessuno scatto emerso in rete, niente informazioni trapelate online. Quello che è accaduto all’interno del celebre locale è rimasto segreto per settimane e settimane, a tal punto che in molti pensavano non si sarebbe saputo mai. Ma come abbiamo ormai imparato, la maison è diventata del tutto imprevedibile ed ecco che nelle ultime ore è comparso il lookbook della collezione Salon 02, diventata Wardrobe 02.

La campagna che introduce la nuova linea per la stagione Resort 2021 ha come protagonista una parata di star che rappresenta i nuovi volti della “Bottega Gang”, dal re della grime Skepta al rapper inglese slowthai, fino alla producer transgender ARCA e l’étoile Roberto Bolle, nonché compagno del direttore creativo della griffe.

Indosso dei capolavori di sartoria contemporanea, caratterizzati da un sorprendente equilibrio tra minimalismo ed eccesso, eleganza e glamour. I tagli sono dritti, puliti e studiati nei minimi dettagli per far risaltare le forme e i materiali delle silhouette, anch’essi bilanciati da un contrasto di rigidità e morbidezza. La solennità dell’intrecciato viene dunque spezzata dal tono chic dei glitter applicati per la prima volta sugli stivali gommati e la serietà del nero si interrompe nel momento in cui compaiono delle tonalità caramellosa, tra cui quel verde acceso che conferma il suo ruolo di status symbol all’interno dell’ultimo capitolo del brand di casa Kering.