Nike non ha apprezzato la sneaker sostitutiva offerta da Warren Lotas

La battaglia legale tra Nike e Warren Lotas si arricchisce di un altro capitolo. Dopo la causa intentata nei confronti di Warren Lotas, a causa dell’uscita di un paio di sneakers fin troppo affini alle celebri Nike SB Dunk Low “Pigeon”, e dopo aver obbligato il brand a cancellarne la release, Nike è tornata all’attacco.

Meno di una settimana fa vi avevamo raccontato di come, in seguito alla sconfitta in tribunale, Warren Lotas avesse modificato il design delle proprie WL Reaper offrendole come alternativa a chi aveva acquistato la scarpa originaria. Secondo le ultime fonti, però, Nike non avrebbe assolutamente apprezzato il “nuovo” design della sneaker, considerato ancora ricco di dettagli riconducibili alle sue Dunk SB, come l’outsole.

Dettaglio dell’outsole mostrato da Nike nella nuova causa intentata nei confronti di Warren Lotas

Come si può osservare nell’immagine all’interno della documentazione presentata da Nike è evidente come – a parte l’estetica generale, per molti ancora troppo simile al paio originale – l’outsole della scarpa sostitutiva di WL sia identica a quella delle Nike Dunk.

Warren Lotas non ha mai mostrato la sneaker sostitutiva a Nike per una sua revisione o approvazione. Se l’avesse fatto, Nike avrebbe subito fatto notare come gli elementi di design della scarpa infrangessero l’immagine commerciale registrata delle Nike Dunk

Afferma Nike nella nuova causa aperta contro Warren Lotas

La storia è quindi pronta a ripetersi un’altra volta, ma cosa farà adesso Warren Lotas? Rilascerà la sneaker sostitutiva della sneaker sostituiva?