Ultimi aggiornamenti sul caso di 21 Savage

Articolo di

Greta Scarselli

Nei giorni scorsi 21 Savage è stato arrestato dall’ente ICE per presunto soggiorno non autorizzato negli States.

In questi giorni è stato confermato che il rapper di “ISSA” è di origini inglesi, come dimostra il certificato di nascita.
Molti aspettano il suo rilascio, ma purtroppo il rapper è ancora tenuto sotto custodia.

Mentre in questi giorni le notizie sul caso continuano ad aumentare e la comunità hip hop si schiera a favore di 21, il suo avvocato ha rilasciato diverse dichiarazioni per spiegare ciò che sta succedendo:

“Il mio cliente merita di essere rilasciato, non è né a rischio di fuga né è un problema per la comunità. Il signor Abraham-Joseph è nato in Inghilterra, è venuto in USA a 7 anni restandoci fino a Giugno 2005 per poi tornare in UK, e solo un mese dopo è ritornato con un visto H-4, quel visto è scaduto l’anno dopo per colpa sua.
Il signor Joseph ha tre figli con la cittadinanza americana, una madre con residenza, i suoi fratelli sono cittadini americani, ha un fortissimo legame con questo Stato.
Inoltre, il mio cliente non ha condanne penali a suo carico e neanche accuse ai sensi della legge statale o federale, ed è libero di chiedere aiuto presso il tribunale per l’immigrazione. L’ICE ha fornito informazioni errate alla stampa quando ha affermato che il signor Abraham-Joseph ha una condanna penale e quando ha dichiarato che è arrivato all’età di 12 anni.”

Il suo avvocato e il suo team legale stanno lavorando senza sosta per permettere a 21 Savage di tornare libero, vi terremo aggiornati su tutte le novità.

prossimo articolo

Stüssy mostra il lookbook della stagione spring 2019