Fashion

Da Lil Pump a Rick Ross, tutti i brani scelti da Gucci per la collezione “Aria”

Articolo di

Ruben Di Bert

Foto

Kevin Tachman

Gucci gang, Gucci gang, Gucci gang, Gucci gang (Gucci gang)

Gucci gang, Gucci gang, Gucci gang, Gucci gang (Gucci gang)

Gucci Gang, Lil Pump

Un occhio esterno ci invita a dare uno sguardo dentro al Club Savoy, un luogo illuminato da luci neon e flash, dove in un tunnel super glamour parte una sfilata in pompa magna che comincia proprio sul brano di Lil Pump. Da lì in poi, per un quarto d’ora circa, si susseguono una hit dopo l’altra, con ritmo incalzante che accompagna in perfetta sintonia i look della sfilata, tra frustate, completi glitterati, dettagli bondage e sì, anche l’intrusione di Balenciaga con i suoi outfit in co-branding.

La collezione che celebra il centenario della maison è stata un’ode al passato e a tutte le sue epoche di rinascita, ma con un orizzonte costantemente rivolto al presente e al futuro. Per questo motivo la selezione è ricaduta su brani prevalentemente trap ed elettronici.

Con questa mossa, che rende omaggio a tutte le canzoni che con una certa frequenza hanno citato il nome del brand nei suoi testi, il direttore creativo Alessandro Michele ha voluto in primis avvicinarsi alle generazioni più giovani seguendo la sua strategia comunicativa in atto già da anni, ma soprattutto affermare ulteriormente il legame consolidato tra musica e moda.

Sin dal suo debutto nel 2015, lo stilista ha infatti saputo unire come nessun altro le diverse forme d’arte che declinano la creatività in ogni sua forma e quindi associare il mondo del fashion all’ambito musicale circondandosi da muse e icone come Billie Eilish, Harry Styles, Lil Nas X, Lana Del Rey, Achille Lauro, Elton John, Gucci Mane, A$AP Rocky, Iggy Pop e Tyler, The Creator per realizzare assieme a loro delle importanti campagne pubblicitarie.

Qui di seguito la scaletta completa dello show.