Sneakers

Tutte le sneakers che hanno segnato la storia di Prada

Articolo di

Edoardo Cavrini

Alta moda e sportswear sono due mondi non più tanto distanti ormai. Soprattutto nel settore footwear, la netta linea di confine che teneva le distanze tra i due ambiti è andata ad assottigliarsi sempre di più. L’esplosione del fenomeno delle sneakers ha infatti portato numerosissimi (quasi tutti) brand di alta moda a voler sviluppare il proprio modello high-end di calzatura sportiva. Possiamo dire che il 2016 sia stato l’anno che ha dato il via al tutto, con il debutto delle celebri Gucci Ace e a seguire le Balenciaga Speed Trainer e le chunky Triple S. Oggi, possedere almeno una sneaker all’interno del proprio assortimento di calzature è ordinaria amministrazione, ma lo stesso non si può dire di 24 anni fa.

A questo trend fa infatti eccezione Prada, che nel lontano 1997 introdusse la sua prima sneaker, provando a tutti che sportività ed eleganza potevano convivere nel design di un unico prodotto. Da allora l’azienda italiana si è sempre mostrata come una delle più all’avanguardia, proponendo costantemente ai suoi clienti innovative scarpe e collaborazioni. Abbiamo così deciso di ripercorrere la storia del footwear di Prada passando per i più iconici modelli mai realizzati.

Prada America’s Cup

Originariamente chiamato Prada Sneaker, questo modello venne pensato e realizzato nel 1997 appositamente per la partecipazione dell’equipaggio di Luna Rossa all’America’s Cup, competizione da cui la scarpa ha preso l’attuale soprannome. La tecnologia e la scelta dei materiali, come il mesh e la pelle, rese la silhouette di Prada un vero e proprio fiore all’occhiello per l’ambito footwear dell’epoca.

Prada Sneaker

Rilasciate nel 1998, le Prada Sneaker diventarono uno dei primi modelli a fondere nel proprio design eleganza e sportività, mix a cui oggi siamo ormai abituati. Rispetto al precedente modello, di cui ritroviamo l’outsole in gomma, questo mantenne intatto il proprio nome. Questa scarpa si eleva per la scelta dei materiali: la tomaia è infatti costituita da morbidissima pelle di vitello.

Prada Cross Section

Per oltre 21 anni, grazie all’incredibile popolarità delle Prada America’s Cup, la casa di moda non sentì la necessità di sviluppare altre sneakers. Nel 2018, però, questo periodo di pausa venne interrotto, e per Prada iniziò una nuova era. L’abbigliamento tecnico della maison venne accompagnato da un altrettanto futuristico paio di calzature, stiamo parlando delle Prada Cross Section, scarpa dalla tomaia in mesh che gettò le basi per i modelli a venire.

Prada Cloudbust

La Prada Cloudbust uscì solamente qualche mese dopo la sorella maggiore, in occasione della sfilata Spring/Summer 2018. Il look più tondeggiante, privo di spigoli, e l’utilizzo di un solo strap in velcro rese questo modello uno dei più celebri degli ultimi anni. Dopo un periodo di assenza, il brand decise di reintrodurre Linea Rossa, la collezione legata all’ambito sportswear che portò il marchio di Milano, e questa silhouette, a farsi conoscere anche nell’ambiente hip-hop approdando ai piedi di figure come ASAP Rocky e Kanye West.

Prada Cloudbust Thunder

Caratterizzata dallo stesso nome del modello precedente, la Cloudbust Thunder vanta però un aspetto più audace grazie alla spessa suola in gomma. L’upper part in mesh è poi rinforzata da inserti in plastica che rendono l’intera silhouette più chunky.

Prada Cloudbust Air

Questa silhouette è il mix tra le due Cloudbust appena viste: da un lato è sportiva, dall’altro, invece, l’effetto chunky delle Thunder rimane invariato. Le applicazioni 3D sono ancora presenti sul corpo della scarpa, mentre la spessa intersuola viene ridimensionata e alleggerita dall’utilizzo di un sistema di ammortizzazione ad aria.

Prada Prax 01

Le sneakers Prax 01 combinano un design elegante a uno più innovativo con il nylon, che ne riveste tutto il corpo. Lateralmente spicca l’inconfondibile triangolo di Prada che si incastra alla perfezione con gli altri inserti applicati sulla scarpa. Nonostante questa calzatura sia stata introdotta di recente, si è già guadagnata la terza posizione nella lista dei prodotti più ricercati dagli uomini nel 2021.

Prada x adidas Superstar

A consacrare il nome di Prada all’interno della sneaker culture è stata però adidas con la presentazione delle sue lussuosissime Superstar. Il primo drop della collaborazione includeva una pregiata adidas Superstar totalmente Made in Italy e realizzata in una tiratura limitata di sole 700 paia. A seguire, il duo ha realizzato altre versioni della sneaker cambiando colorazione e prezzo: mentre il primo modello uscito venne venduto insieme a una borsa di pelle per €2.500, quelli a seguire, privi di accessori, presentavano un prezzo di €449,95.

Prada x adidas Luna Rossa 21

L’ultima sneaker in collaborazione con adidas è la A+P Luna Rossa 21. La scarpa vanta un rivestimento in TPE, un materiale sintetico semitrasparente in grado di rendere il look molto più moderno. A 24 anni dal debutto delle Prada America’s Cup, adidas ha deciso di omaggiare la storica silhouette realizzandone una versione aggiornata. Questo modello è già uscito in tre colorazioni, due delle quali sono state rilasciate proprio oggi.